Offerta: ORANGE HOME.

Le Condizioni Economiche di fornitura derivano da quelle regolate dall’Autorità per l’Energia elettrica il gas e il servizio idrico (Quelle del Servizio di tutela ancora regolate per legge). Su tali condizioni, chiare, trasparenti e sempre controllabili, Orange pratica sconti che determinano un ottimo risparmio sui costi annui di fornitura.

Faq

Per scegliere Orange, devo cambiare il mio contatore?
Per diventare cliente Orange, non è necessario alcun intervento tecnico: il contatore del cliente rimane lo stesso ed è sempre di proprietà del Distributore, incaricato di trasmettere a Orange i dati di consumo del cliente poi usati per la fatturazione.
Perché dovrei scegliere Orange?
Perché Orange è conosciuto sul territorio in cui opera da oltre 50 anni per le seguenti caratteristiche di base:
1. Serietà;
2. Competenza;
3. Competitività;
4. Contatto diretto con la Clientela.
Partendo da tale contesto, l’offerta che l’azienda della famiglia Mariniello ha deciso di proporre, è così strutturata:
A. Le Condizioni Economiche di fornitura derivano da quelle regolate dall’Autorità per l’Energia elettrica il gase il servizio idrico (Quelle del Servizio di tutela ancora regolate per legge).
B. Su tali condizioni, chiare, trasparenti e sempre controllabili, Orange pratica sconti che determinano un ottimo risparmio sui costi annui di fornitura.
Al riguardo, si potrebbe osservare che caratteristiche simili vengono decantate dalla gran parte degli operatori presenti sul mercato, ma con una differenza determinante: Orange non si avvale, come ormai fa la gran parte degli operatori, di Call Center, di Agenzie o di Reti commerciali esterne, con cui si ha un unico momento di contatto, che è quello in cui si firma il contratto, mentre poi il rapporto diventa impersonale, distaccato e spesso lontano e freddo.
Orange agisce invece esclusivamente con il proprio personale, negli uffici dislocati sul territorio in cui opera, per cui qualsiasi richiesta di informazione o chiarimento potrà essere rivolta direttamente allo stesso operatore che Vi ha illustrato l’offerta Orange e con cui avete sottoscritto il contratto.
In estrema sintesi, chi gioca in casa e ci mette la faccia non può che proporre soluzioni serie, con la motivazione di poter continuare nel tempo ad acquisire e fidelizzare la Clientela, che rappresenta il vero obbiettivo aziendale.
Vieni a trovarci presso la nostra sede o negli uffici dislocati sul territorio: siamo certi che la proposta Orange avrà la tua fiducia.
Quali sono i servizi on line di Orange?
Tra i principali servizi on line di Orange ci sono: autolettura, controllo dei consumi, storico delle bollette.
Cosa fare se il consumo non corrisponde al fatturato?
Se il cliente rileva che la fattura non sia corrispondente all'effettivo consumo, perché ad esempio ha personalmente letto il contatore ed il valore non corrisponde a quello indicato in fattura, può contattare Orange per richiedere una rettifica.
Se l'errore viene riscontrato, è emessa una nuova fattura opportunamente rettificata.
I pagamenti in eccesso vengono restituiti:
• tramite accredito in una fattura successiva;
• tramite bonifico bancario o spedizione di assegno circolare se il cliente invia una richiesta scritta.
Se il cliente ritiene che il contatore non funzioni correttamente, può segnalarlo e il distributore competente effettuerà un controllo.
È anche possibile, su richiesta, far eseguire un confronto del contatore installato con un contatore campione certificato. Nel caso la verifica rilevi una effettiva differenza, il contatore difettoso sarà sostituito e i consumi rettificati, con eventuali rimborsi di quanto pagato in eccesso. Il costo della verifica resterà a carico della Società.
Se, al contrario, dopo la verifica non si riscontrano anomalie, il cliente dovrà pagare le spese per l'intervento tecnico.
Cosa devo fare se smarrisco la fattura?
Si può richiedere gratuitamente una copia conforme della fattura, completa anche dell’eventuale bollettino, presso gli Uffici della Società, anche per telefono.
Cosa succede se pago dopo la scadenza?
Ogni fattura deve essere pagata entro la data di scadenza:ove ciò non avvenisse, si applicherà una mora pari al tasso annuo di riferimento maggiorato di 3 punti (calcolata come se fosse un interesse bancario).
E se continuo a non pagare?
Nel caso di mancato pagamento, il cliente riceverà, dopo circa un mese, un avviso di sollecito che lo invita a saldare le fatture scadute. In assenza di pagamenti verrà notificato presso il cliente un preavviso di distacco che pone un limite di tre giorni per saldare le fatture.
Trascorsi tre giorni dal preavviso, la Società provvede senz'altro alla sospensione della fornitura mediante distacco e sigillo del contatore.
Per la riattivazione occorre versare gli importi dovuti, con le relative penali: la fornitura sarà riattivata entro il giorno lavorativo successivo alla comunicazione degli estremi del pagamento.
Se trascorre un mese dal distacco, dopo un ulteriore preavviso scritto, il contratto con il cliente moroso decade, la Società incamera l'anticipo di fornitura e attiva le vie legali per ottenere quanto dovuto.
In tal caso la riattivazione della fornitura, oltre al saldo degli arretrati, comporta la stipula di un nuovo contratto, con le relative spese.
Come richiedere l'addebito automatico delle bollette?
Ogni cliente che abbia un conto attivo presso una banca può richiedere l'addebito automatico delle fatture sul proprio conto corrente bancario o postale.
Generalmente non vengono applicate commissioni per questo servizio, e il cliente ha la certezza di pagare sempre entro la scadenza, senza doversi recare presso uno sportello.
La fattura viene comunque spedita all'indirizzo del cliente con ragionevole anticipo, in modo da permettere eventuali controlli.
Per tutti coloro che consumano meno di 5000 mc/annui, la delega per l'addebito automatico sul c/c bancario o postale viene considerata come garanzia sufficiente e alternativa al deposito cauzionale, che quindi verrà restituito, in caso di adesione, nella prima fattura utile.
Come richiedere la domiciliazione per il pagamento?
Si può richiedere l'attivazione del servizio direttamente presso gli uffici Orange, fornendo il codice fiscale e i dati del conto corrente. Infine, è possibile fare richiesta anche seguendo queste istruzioni:
1. Scaricare il modulo
2. compilarlo con i dati sia dell'utenza gas che del conto corrente bancario.
3. firmarlo:
4. consegnarlo in duplice copia, con allegata la fotocopia di un documento di identità, ad un ufficio Orange, oppure spedirlo per posta o per fax
Se il cliente revoca l'addebito riceverà una nuova copia della fattura con allegato il bollettino per il pagamento e una scadenza prorogata, per aver tempo di effettuare il pagamento senza incorrere nella mora.
Come comunicare il mio consumo?
È possibile comunicare la lettura del contatore con le seguenti modalità:
Servizio Telefonico. Il Cliente potrà chiamare l’operatore di sportello, al quale previa indicazione del proprio codice anagrafico e matricola, potrà comunicare la lettura del contatore.
A mezzo Fax. Il Cliente potrà inviare la lettura a mezzo fax, con indicazione del proprio codice e della matricola del contatore. Tale servizio è attivo 24h su 24.
Dal sito Internet. Collegandosi al sito, il Cliente potrà inviare la lettura del suo contatore direttamente via Internet, specificando sempre codice anagrafico e codice servizio. Tale servizio, attivo 24h su 24, oltre ad essere completamente gratuito, consente di avere sia immediatamente al momento dell’inserimento che successivamente a mezzo mail, una ricevuta della lettura comunicata.
Le letture di tutti i contatori verranno comunque effettuate periodicamente dai nostri incaricati. Nel caso fosse impossibile accedere al contatore e l'utente non abbia comunicato la lettura, la fattura verrà emessa ugualmente in base ad una lettura stimata, calcolata tenendo conto del profilo standard di prelievo e del proprio consumo annuo. Il conguaglio sarà fatto automaticamente in presenza di una autolettura o di una lettura effettiva del Distributore in una bollettazione successiva.
Come richiedere interventi tecnici?
Se si tratta di interventi tecnici che richiedono un sopraluogo, si dovrà contattare l'ufficio Orange più vicino nell'orario di apertura e concordare tempi e modalità dell'intervento. Se invece si tratta di un intervento urgente, si potrà chiamare in qualsiasi momento il servizio di pronto soccorso ai numeri verdi, consultabili in fattura o nell'apposita sezione di questo sito.
Come funziona la suddivisone del consumo in scaglioni?
L'attribuzione degli scaglioni tariffari viene effettuata per anno solare. In base alle tariffe pubblicate sul nostro sito, gli scaglioni tariffari vengono applicati con metodo "a riempimento": in pratica, nel corso dell'anno, a mano a mano che il consumo di gas viene fatturato, viene applicata per prima la tariffa relativa al I° scaglione; poi, raggiunto il quantitativo, l'elaboratore applicherà la tariffa relativa al II° scaglione e così via per i successivi fino alla fine dell'anno, dopodiché il conteggio ripartirà dal I° scaglione.
Quali differenze tra gas metano per uso residente e non?
Contrariamente ad altri tipi di servizi, non ci sono differenze contrattuali o tariffarie nel caso si tratti dell'abitazione di residenza o, ad esempio, di una seconda casa, purché continui a trattarsi di civile abitazione.
Se si sta per prendere in affitto un appartamento nel quale esiste già un allacciamento alla rete del gas con il contatore, semplicemente si subentra all'inquilino precedente.
Come cambiare nome sul contratto?
I documenti necessari per la stipula del contratto sono:
• codice cliente o matricola del contatore dell'intestatario precedente;
• codice fiscale del nuovo intestatario;
• autorizzazione del proprietario dell'immobile alla stipula del contratto;
• lettura del contatore al subentro (concordata fra subentrato e subentrante).
Il subentro può anche essere richiesto compilando i moduli presenti sul sito oppure per telefono: verrà inviata per posta una copia del contratto da restituire firmata insieme ai documenti indicati.
Come assicurarsi con voi?
L'assicurazione gratuita, di cui si parla nel nostro sito, è del tutto automatica. Per essere assicurati è sufficiente essere intestatari di un contratto per la fornitura di gas. Solo nell'eventualità di un sinistro, per poter ottenere la liquidazione, è necessario compilare dei moduli che possono essere richiesti presso i nostri uffici.
Perché pago l'I.V.A. anche sulle tasse?
L'importo I.V.A presente sulla fattura è calcolato anche sull'Imposta di Consumo e sull'Addizionale Regionale. Questo accade perché l'articolo 13 del DPR 26 ottobre 1972, n. 633, in ordine alla determinazione della base imponibile all'IVA, dispone che per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi la stessa è costituita dall'ammontare complessivo dei corrispettivi dovuti alla controparte secondo le condizioni contrattuali, compresi gli oneri verso terzi accollati al cessionario o committente. Tale disciplina è in linea con le disposizioni della VI direttiva comunitaria n. 388/77 del 17 maggio 1977 la quale, all'art. 11, comma 2, lett. A) dopo aver premesso che la base imponibile è costituita per la cessione di beni e le prestazioni di sevizi da tutto ciò che costituisce il corrispettivo versato o da versare, dispone in modo specifico che nella base imponibile si devono comprendere le imposte, i dazi, e le tasse ed i prelievi ad eccezione della stessa imposta sul valore aggiunto. Riscuotendo l'I.V.A. la nostra Società agisce come mero soggetto esattore, essendo somme che versiamo direttamente all'erario.